Montatura Nuova? Di che materiale scegliere l’occhiale che fa per voi?

Non sai come scegliere il materiale della montatura dei tuoi Nuovi occhiali?

Oggigiorno esistono sul mercato un’ampia varietà di materiali, a seconda dello stile di vita e del design che si desidera, dal più leggero e trasparente al più pesante e marcato. Ecco perché oggi analizzeremo i materiali più comuni con cui sono realizzate le montature di oggi.

Sino a qualche anno fa la scelta era limitata ai soli materiali metallo o acetato; oggi invece tanti sono i materiali innovativi, ognuno con i suoi vantaggi, come leggerezza,  flessibilità, resistenza agli urti o le sue proprietà ipoallergeniche per le persone con pelle sensibile.

Montature in acetato

Le “montature in acetato”  sono le più comuni, sono composte da acetato di cellulosa. E’ tra i materiali più creativi, in quanto può essere prodotto in un’infinità di colori e forme. Appariscente e ardito nel design oppure sobrio ed elegante, l’acetato dona agli occhiali e alla persona che li indossa un carattere individuale.

Montature in titanio

Materiale utilizzato nell’industria militare, nel settore aeronautico, biomedico e per la produzione di telai per biciclette, il titanio è un materiale leggero, flessibile, resistente, ipoallergenico e anticorrosivo. Nel settore ottico è considerato un materiale di lusso , poichè le montature in titanio sono solitamente piuttosto costose ma di una qualità sorprendente.  Proprio per queste sue caratteristiche è uno dei materiali più richiesti dagli atleti, in quanto resistono ai cambiamenti di temperatura e al sudore.

 

Montature in Ultem

L’Ultem è un polimero, che a sua volta, come materiale, ha una resistenza molto elevata, grazie alla sua particolare composizione molecolare. Ciò che consente una perfetta funzionalità in spessori molto piccoli . Questo tipo di montatura offre sicuramente una qualità superiore in termini di resistenza, leggerezza, elasticità e memory form

Montature in TR90

Il TR90, un materiale di fibra di nylon e di carbonio. Questo materiale, conosciuto per l’appunto con questa nomenclatura tecnica, consente di ottenere degli occhiali leggeri che non affaticano le orecchie o, ancora, che non lasciano alcun segno sul naso. Un altro interessante vantaggio che si può provare con l’utilizzo di questo materiale riguarda la sua resistenza agli urti e ai graffi, ideali anche per i portatori più sbadati.

 

In base a cosa scegliere correttamente il materiale dei vostri occhiali?

I materiali analizzati sin’ora si differnziano in base alle caratteristiche, alla sicurezza, al comfort o alla leggerezza. Gli occhiali in acetato si distinguono per la loro creatività, mentre le montature in titanio si distinguono per eleganza e leggerezza. Il telaio realizzato in TR90 combina la leggerezza e la resistenza, mentre l’Ultem si distingue principalmente per la sua flessibilità.

A seconda delle necessità è necessario scegliere una montatura “cool” e che segue le ultime tendenze del momento o che si differenzi per comodità e leggerezza. Pertanto, analizzeremo le principali caratteristiche da prendere in considerazione per ciascun materiale.

  • Peso : gli occhiali più pesanti sono solitamente quelli in acetato, mentre quelli in titanio e quelli di ULTEM sono i più leggeri, quindi dipende anche dal modello.
  • Comfort : i telai in titanio di solito hanno due supporti che poggiano sul naso chiamati naselli e sono trasparenti. Gli occhiali in acetato non hanno naselli e questo distribuisce meglio il peso degli occhiali.
  • Durata : con il tempo gli occhiali in acetato si deteriorano, al contrario il titanio e l’ULTEM sono in genere molto più resistenti.
  • Regolazione : questi tre materiali sono regolabili, quelli in acetato con il calore, il problema è che tendono a tornare alla loro forma originale, mentre quelli del titanio richiedono meno aggiustamenti.